È Natale, insieme si può! Sabato 13 dicembre la serata benefica organizzata da Eco Eridania SpA

Eco Eridania SpA e lo strepitoso successo della sua staffetta benefica a favore della popolazione colpita dall’alluvione . Sabato 13 dicembre a Palazzo Ducale la serata “E’ Natale, insieme si può” con la consegna degli otre 150.000 euro raccolti per otto

12 DICEMBRE 2014, GENOVA
Riassunto
Eco Eridania SpA, azienda leader in Italia nei servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti sanitari e industriali, anche per quest’anno, in occasione del Natale, ha deciso di condividere i propri successi con chi ne ha più bisogno. Grazie alla sua presenza sul territorio nazionale, Eco Eridania ha così organizzato una vera e propria staffetta di beneficenza raccogliendo contributi da tutta Italia e impegnandosi a raddoppiare euro su euro l’importo ricevuto per raggiungere uno straordinario traguardo: più di 150.000 euro che ha deciso di destinare alla popolazione colpita dall'alluvione e alla ricerca contro la SMA.

Eco Eridania SpA, azienda leader in Italia nei servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti sanitari e industriali, anche per quest’anno, in occasione del Natale, ha deciso di condividere i propri successi con chi ne ha più bisogno. Grazie alla sua presenza sul territorio nazionale, Eco Eridania ha così organizzato una vera e propria staffetta di beneficenza raccogliendo contributi da tutta Italia e impegnandosi a raddoppiare euro su euro l’importo ricevuto per raggiungere uno straordinario traguardo.

La donazione di questa importante cifra, che ha già raggiunto oltre centocinquanta mila euro, si svolgerà in occasione della serata “E’ Natale, Insieme si può”, organizzata da Eco Eridania, che si terrà sabato 13 dicembre alle 19.30 nella prestigiosa cornice di Palazzo Ducale in compagnia delle famiglie degli oltre quattrocento dipendenti di Eco Eridania e alla presenza delle autorità cittadine e dei numerosi ospiti e artisti che animeranno la serata.

Nel corso dell’evento Eco Eridania SpA devolverà il ricavato a favore di otto importanti progetti di solidarietà legati alle emergenze causate dall’alluvione e, come da molti anni a questa parte, sarà effettuata anche una donazione a favore della ricerca contro la SMA, Atrofia Muscolare Spinale, una delle più gravi e diffuse malattie neuromuscolari causata dall’assenza di un gene che produce una proteina necessaria all’attività delle cellule nervose che inviano gli impulsi motori ai muscoli. A ritirare il contributo benefico sarà la dottoressa Chiara Mastella,coordinatrice del SAPRE, Servizio di Abilitazione Precoce dei Genitori dei bambini colpiti da SMA.

La prima donazione pari a 30.000 euro sarà destinata a favore della Protezione Civile Regionale suddivisa tre le Province di Genova, Savona e Imperia. A ritirare l’assegno, i referenti Sandro Berruti, Andrea Mangini, Giuseppe Naso e Gilberto Chiappa, alla presenza del Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando. «Le donazioni – spiega Sandro Berruti, Referente regionale Volontariato di AIB-PC – saranno impiegate dai Coordinamenti Provinciali del volontariato della Protezione Civile per implementare le dotazioni di singole organizzazioni e per l’acquisto di attrezzature utilizzabili in occasioni di interventi della colonna mobile regionale del volontariato».

Una seconda donazione, dal valore di 80.000 euro sarà destinata alla raccolta fondi organizzata dal Secolo XIX, in collaborazione con Primocanale, Lo Specchio dei Tempi de La Stampa, Il Corriere Mercantilee l’associazione Noi di Unicredit Onlus, che destina il ricavato direttamente ai cittadini privati e commercianti danneggiati dall’alluvione. Un’importante donazione che contribuirà sensibilmente ad accrescere i fondi fino ad oggi raccolti. A ritirare l’assegno sarà il direttore del Secolo XIX Alessandro Cassinis.

Una donazione di 10.000 euro sarà invece destinata al Comune di Montoggio per finanziare i lavori di ripristino del tetto della scuola materna di Montoggio intitolata a Fioretta Frassetto. A ritirare l’assegno sarà il Sindaco del Comune di Montoggio Faustino Mauro Fantoni che ha sottolineato l’importanza di tale intervento: «Ringrazio di cuore Eco Eridania per questo finanziamento che ci consente di ripristinare i danni causati dalle eccezionali e ingenti precipitazioni in tempi rapidi e senza interruzioni del servizio».

Eco Eridania ha inoltre deciso di sostenere la Croce Rossa Italiana con una donazione di 4.500 euro finalizzata alla riparazione di un mezzo anfibio destinato agli interventi in particolari situazioni di soccorso. Presenti a ritirare l’assegno alcuni operatori e il referente della Squadra di Soccorso di Genova.

Inoltre, l’AssociazionePetico Friends, che fa capo a Petico S.r.l., azienda del Gruppo Eco Eridania, anche quest’anno ha deciso di intervenire concretamente a favore del mondo a quattro zampe effettuando una donazione in cibo pari a 30.000 euro, grazie alla collaborazione con Fortesan, che saranno destinati a tre strutture colpite dall’ultima alluvione e riceveranno quindi rispettivamente una donazioni in cibo pari a 10.000 ciascuna. Le strutture beneficiarie saranno: il Rifugio di Sherwood di Genova, il cui assegno sarà ritirato da Jacopo Galanzini, Presidente dell’Associazione Noi Randagi Onlus, l’Oasi Franco Cacciari di Genova , il cui assegno sarà ritirato da Graziana Moretti, Coordinatrice Nazionale guardie zoofile della Lega Nazionale per la Difesa del Cane e F.I.B.A. Federazione Italia Benessere Animale, il cui assegno sarà ritirato da Nicoletta Moro, Responsabile Nazionale della Veterinaria di FIBA e da Gianluca Comazzi, Consigliere del Comune di Milano.

Eco Eridania SpA è oggi l’azienda leader in Italia nei servizi di raccolta, trasporto, stoccaggio e smaltimento di rifiuti sanitari e industriali. Fondata a Genova nel 1988, Eco Eridania nel corso degli anni è cresciuta in maniera costante e, grazie anche ad un’importante operazione di aggregazione industriale, ha raggiunto il nuovo assetto societario. A partire dal 2011 l’azionariato di Eco Eridania si è aperto all’ingresso di Fondi di Investimento, che hanno creduto sul potenziale dell’azienda e portato ad una progressiva managerializzazione della Società anche attraverso l’acquisizione di nuove realtà e nuove professionalità. La realtà organizzativa di Eco Eridania SpA è il risultato dell’aggregazione di strutture societarie diversificate e tutte operanti da tempo nel settore. Eco Eridania è quindi oggi un Gruppo in grado di guardare al futuro e volto a soddisfare esigenze diverse con strumenti e competenze specifiche e in continuo sviluppo.

--------------------------------------------------------------

Ufficio Stampa a cura di BoccaccioPassoni

www.boccacciopassoni.com

Camilla Andrianopoli

Addetta Stampa

Tel. +39 010 86.92.648 | +39 373 87.79.484

E-mail camilla.andrianopoli@boccacciopassoni.com

Documenti
Download PDF
Download PDF
Profilo Aziendale EcoEridania

Eco Eridania SpA è l’azienda leader in Italia nei servizi di raccolta, trasporto, stoccaggio e smaltimento di rifiuti sanitari e industriali. Fondata a Genova nel 1988, Eco Eridania nel corso degli anni è cresciuta in maniera costante e, grazie anche ad un’importante operazione di aggregazione industriale, ha raggiunto il nuovo assetto societario. A partire dal 2011 l’azionariato di Eco Eridania si è aperto all’ingresso di Fondi di Investimento, che hanno creduto sul potenziale dell’azienda e portato ad una progressiva managerializzazione della Società anche attraverso l’acquisizione di nuove realtà e nuove professionalità. La realtà organizzativa di Eco Eridania SpA è il risultato dell’aggregazione di strutture societarie diversificate e tutte operanti da tempo nel settore. Eco Eridania è quindi oggi un Gruppo in grado di guardare al futuro e volto a soddisfare esigenze diverse con strumenti e competenze specifiche e in continuo sviluppo.

comunicati stampa